Vita da abbonato RAI: cervelli in fuga

By | 15:14 Leave a Comment
Guardo di rado la televisione, quando lo faccio ho una certa tendenza allo zapping compulsivo.

Come oggi. 

Accendo la TV, canale a caso, danno "Bones". Uno degli attori interpreta il ruolo di un ragazzo che ha appena ricevuto una borsa di studio per condurre la sua ricerca al prestigioso Smithsonian.

Zap! Cambio canale, mi trovo in un puntata di "NCIS", il protagonista di turno sta dicendo che si è laureato al MIT.

Zap! Nuovo cambio di canale, c'è "Boston Legal", la protagonista sta ricordando ai telespettatori che si è laureata ad Harvard.

Zap! Sono capitata nel telefilm polpettone "Una mamma per amica". La ragazza è al colloquio di ammissione a Yale.

Zap! Zap! Zap! Basta modelli americani, cerco una produzione italiana.

Pubblicità della TIM, la protagonista è in gita nei boschi con gli amici. Le telefona la madre, vuole sapere dov'è, lei mente e risponde che sta studiando, anzi, dà corpo alla sua bugia, e con un sorriso furbo aggiunge che sta studiando "green economy".

Spengo la TV, e penso che se la televisione è lo specchio di un Paese, a breve non dovremo più preoccuparci dei "cervelli in fuga".
Post più recente Post più vecchio Home page