Vita da viaggiatore: Food Lag

Tre Paesi in 15 giorni, il mio stomaco inizia a dare i primi segni del food-lag.

Troppe uova e pancetta a colazione, direbbe la mia famiglia. Ma quelle marmellate dolcissime che servono gli hotel proprio non mi vanno giù.  Riesco a mangiarle solo imburrando all'eccesso il pane, ma qui a Varsavia servono solo margarina.

Stamattina però quando sono scesa a colazione, ho subito notato delle ciotole che sembravano contenere composta di frutta. C'è anche il cartellino con scritto "Kompot", sì, sicuramente è composta di frutta!
Una è giallo-arancio sarà sicuramente albicocca, o forse pesca, perchè è un colore pallido. L'altra, violacea, sembra di frutti di bosco.

Mmmmh, frutti di bosco. Ci sarà da fidarsi con questa storia dell'epatite? Ma tanto la composta è frutta cotta. Decido di servirmi abbondantemente.

Spalmo le mie fette di pane e addento. Non è male. Niente zucchero, come piace a me, ma il sapore è strano. Chiedo alla cameriera cosa sto mangiando.
Lei mi risponde cordiale "Salsa di cipolle e salsa di barbabietole".

Guardo le mie quattro fette di pane, e vado a prendermi un piatto di uova e pancetta.